Attendi qualche secondo...

IL PERCORSO DI

Empowerment della gioventù

Ricerca e Analisi | Formazione | Confronto e Condivisione | Azione | Verifica

Nuovi bisogni, nuove sfide…

26 Settembre 2017 by GiovaniCRI
bisognifin-1200x751.png

Siamo qui non per fare quello che ci piace ma per fare quello che serve
Rosario Valastro – Vice Presidente della Croce Rossa Italiana

 

I bisogni dei giovani di oggi sono cambiati, e questo è un dato di fatto. In questi anni Croce Rossa Italiana ha sempre provato ad adeguarsi a questi cambiamenti ma mai in modo così radicale come adesso. Grazie al supporto del Ciessevi – Centro Servizi per il Volontariato di Milano e all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano stiamo svolgendo una vera e propria mappatura dei bisogni dei giovani italiani per rispondere in maniera adeguata alle necessità del nostro territorio.

Il perché di questa analisi è da ricercare nel fatto che solo attraverso una efficace analisi dei bisogni è possibile mettere in campo gli strumenti necessari. È assurdo poter pensare di fare quello che crediamo sia giusto e utile se non ci siamo effettivamente domandati se serve nella nostra comunità. I bisogni cambiano perché la società cambia e Croce Rossa deve stare al passo con i nuovi bisogni” dice Giovanni, un giovane volontario CRI dell’Emilia Romagna.

Nel mio territorio abbiamo sempre dovuto fare i conti con una realtà particolare e ricca di sfide. La nostra è un terra bellissima, ma anche difficile. Parole come integrazione e multietnia hanno sempre fatto parte del nostro vocabolario, conviviamo con lingue e culture diverse quindi con necessità diverse, per questo la nostra sfida è quotidiana. Benché l’Alto Adige venga descritto come isola felice anche i giovani altoatesini hanno sperimento negli ultimi anni un incremento di violenza, del bullismo, delle discriminazioni di vario genere (razzismo, omofobia, disabilità, religione), della disoccupazione giovanile, abbandono scolastico e alcolismo”. Così Jessica, Giovane CRI dell’Alto Adige ci parla dei problemi che colpiscono i giovani del suo territorio. Bisogni che possono essere comuni ad altre regioni d’Italia come possono essere totalmente diversi.

Riconoscere che la società sta cambiando e che noi stessi abbiamo bisogni o desideri diversi dal passato, significa aprire lo sguardo ad un nuovo panorama e aiutare noi stessi a vivere in un ambiente sempre più favorevole alle nostre vite. Da qui la grande importanza nel collaborare al progetto che Croce Rossa Italiana sta portando avanti” conclude Annamaria dalla Puglia.