Attendi qualche secondo...

IL PERCORSO DI

Empowerment della gioventù

Ricerca e Analisi | Formazione | Confronto e Condivisione | Azione | Verifica

Ideas 4 Good – i tre progetti selezionati

30 Marzo 2020 by GiovaniCRI
78882029_10156823617966370_8337050589808558080_o.jpg

Tanti sono stati i giovani che si sono messi in gioco con “Ideas 4 Good“, la nuova CRI Innovation Call volta a raccogliere dal territorio tutte le idee innovative legate al tema dell’educazione.

Ideas 4 Good ha rappresentato la possibilità concreta di valorizzare e premiare la pro-positività della Gioventù di Croce Rossa Italiana, incoraggiando i Giovani a rendersi ogni giorno parte attiva dei processi decisionali e strategici all’interno delle proprie realtà, premiando il lavoro da loro svolto. Gli autori delle migliori proposte sono stati invitati all’Assemblea Nazionale dei Giovani della Croce Rossa Italiana (Taranto, 13-14 dicembre 2019), dove hanno avuto la possibilità di confrontarsi con professionisti dell’innovazione sociale e rappresentanti del mondo dell’autoimprenditorialità.

Al termine della sessione finale di Ideas 4 Good, la giuria ha selezionato le tre migliori idee, che avranno la possibilità di accedere ad un percorso di mentoring, sviluppato da incubatori operanti sul territorio nazionale: i “futuri startupper” avranno pertanto la possibilità di aver riservato un percorso one to one di accompagnamento e supporto al business development. Partner dell’iniziativa sono Humans to Humans (società di corporate activism fondata da Valentino Magliaro, Civic Leader di Obama Foundation) e Onde Alte (nota start-up di experience design che opera nell’ambito della comunicazione di impresa e della formazione).

Ecco i tre progetti selezionati:

PROGETTO: Poliferie
DESCRIZIONE: Le periferie italiane sono luoghi dal potenziale troppo spesso trascurato. Lavorando coi giovani nelle scuole superiori, vogliamo trasformarle in Poliferie: comunità vive e ricche di opportunità, per questo il nostro motto è “Creiamo opportunità, valorizziamo le comunità”. Siamo universitari e giovani professionisti che vogliono contribuire a cambiare il Paese, vogliamo essere una ONG con approccio da startup. Abbiamo osservato come il divario centro-periferia aumenti in tutto il mondo e così le disuguaglianze di opportunità; specificamente in Italia il problema giovani e l’immobilismo sociale sono drammatici. Abbiamo quindi deciso di ingaggiare studenti di scuole superiori di periferie italiane in discussioni sulle competenze del futuro, università e mondo del lavoro, sull’importanza della tecnologia e del lavoro di squadra, sul valore delle idee e della creatività: forniamo loro strumenti e stimoli, attiviamo progetti pratici con imprese e istituzioni.
MEMBRI DEL TEAM: Tommaso Alberini, Alessandra Ausanio, Alberto Duretto, Andrea Merlo, Giulia Olivieri, Andrea Zorzetto.

PROGETTO: SEdX APPeal
DESCRIZIONE: L’educazione alla sessualità è da sempre un argomento considerato tabù.
I programmi di educazione alla sessualità e la promozione di azioni corrette ad essa correlate sono sempre stati legati ad un approccio obsoleto e proibizionista, non al passo con i cambiamenti della gioventù, la quale necessita invece di un’educazione pratica, dinamica ed accattivante. I servizi offerti dallo stato sono spesso sconosciuti o carenti. Tutto ciò porta ad una dilagante disinformazione e al diffondersi di azioni scorrette, soprattutto nel mondo dei giovani che per antonomasia rappresentano quella fascia di età che vive appieno questa tematica. Attraverso un mezzo moderno e largamente utilizzato come un’applicazione per smartphone, offrendo un servizio utile e talvolta “salvavita” che coinvolga istituzioni e strutture pubbliche e private, il progetto permetterà di creare un processo educativo non convenzionale, basato sulla condivisione, l’informazione e l’assistenza che affronti la tematica dell’educazione alla sessualità a trecentosessanta gradi.
MEMBRI DEL TEAM: Erica Milone, Andrea Ando’ e Emmanuele Foti.

PROGETTO: MI LEGGI UNA STORIA
DESCRIZIONE: Il progetto è destinato ad un pubblico di bambini dai 6 ai 10 anni e mira a sensibilizzare gli stessi e le loro famiglie contro il fenomeno dell’abbandono scolastico. I nostri giovani volontari lo scorso anno hanno creato un libro con i bambini di una scuola materna locale e, avendo ottenuto un ottimo risultato, hanno capito che stimolare la loro creatività li avrebbe avvicinati maggiormente al mondo della lettura. Il progetto prevede, attraverso laboratori, la creazione di un punto di incontro dove i bambini possono apprendere, progettare e creare qualcosa di unico tutt’insieme, cercando di esprimere al meglio il loro potenziale creativo. Durante questi incontri verranno narrate le storie del predetto libro, spiegando la morale insita in ogni storia e cercando di coinvolgere tutti i bambini attraverso dei giochi, foto e video, stimolando il loro interesse e il loro spirito di partecipazione. Al termine di ogni narrazione verranno creati degli oggetti (disegni, paste modellabili, segnalibri, ecc.) ad opera degli stessi bambini, in collaborazione ad insegnanti e giovani volontari.
Alla conclusione di tutti gli incontri verrà creato un seguito del predetto libro dal titolo “Mi leggi una storia”. In modo tale da rendere i bambini orgogliosi e fieri del proprio operato; in tal modo, si renderà ogni singolo bambino, protagonista durante il suo percorso scolastico, con l’obiettivo che questo serva a non fargli abbandonare i banchi scolastici.
MEMBRI DEL TEAM: Silvia Gino e Miriam Sillitto.